Lelio Luttazzi e la settima arte. Musicista, attore e regista

Pastorcich Nadia
ISBN: 978-88-97271-99-4
84
si

16,90 

Disponibilità: 94 disponibili

“Lo swing per quelli che lo capiscono è una goduria, ma si tratta sempre di una minoranza, e sarà sempre così. Ma non morirà mai”. Lelio Luttazzi ha vissuto immerso nella musica, soprattutto nel suo amato swing. Dopo l’incontro fortuito con Ernesto Bonino, con Teddy Reno è partito per Milano. Da lì in poi radio, teatro, cinema e televisione sono entrati a far parte del suo quotidiano, lasciando un segno nella storia culturale italiana del Novecento.

Con “Studio Uno” e “Teatro 10” si è fatto conoscere sul piccolo schermo per l’eleganza e l’ironia. Al cinema invece ha scritto vari commenti musicali per importanti film che ancora oggi ricordiamo come “Totò, Peppino e la… malafemmina” di Mastrocinque, “Souvenir d’Itali” di Pietrangeli, “Venezia, la luna e tu” di Risi, “Risate di gioia” di Monicelli. Non solo musicista e compositore, ma anche attore ne “L’avventura” di Antonioni, “L’ombrellone” di Risi e altre pellicole. Questo libro vuole ricordare un grande artista che ha dato un importante contributo anche alla settima arte.

Pubblicazioni di Pastorcich Nadia

Lelio Luttazzi e la settima arte. Musicista, attore e regista

Ti potrebbero interessare

Chi ha ucciso Gigi Oca?

L’alfabeto del destino

Quella soffitta in Cittavecchia

Piccoli inganni inutili

Lyduska

Il gatto rosso. “Tasi picio, te prego”

La foiba dei merli

Il segreto di Botticelli

Daniela Mazzucato. La regina dell’operetta

Il gelso dei Fabiani

Tango per gli Dei

Codice Lipizza