I cimiteri di Trieste. Un aldilà multietnico

Curci Roberto
ISBN: 88-89219-24-6
130
si

14,00 

Disponibilità: 38 disponibili

Trieste, città cosmopolita. Trieste, crocevia (se non, impropriamente, crogiolo) di genti, lingue, culture. Nulla più di una visita ai cimiteri cittadini dà la misura della sostanziale veridicità di queste apparenti “frasi fatte”. Cattolici, protestanti, ebrei, greci-orientali, serbo-ortodossi, musulmani: da più di 150 anni tutte le comunità religiose cittadine onorano i propri defunti negli spazi – grandi, piccoli o minuscoli – del comprensorio di Sant’Anna, dove nel 1842 vennero accorpati d’autorità dal Comune i diversi camposanti “storici”, prima sparsi sul colle (troppo vicino alla città che cresceva) di San Giusto e di Montuzza.

Pubblicazioni di Curci Roberto

L’enigma di Boltzmann

Il cognome sbagliato. Una storia vera

La bora in testa

I cimiteri di Trieste. Un aldilà multietnico

Piccoli inganni inutili

Ti potrebbero interessare

Il sogno e l’incubo

Venti secoli di Cristianesimo

Trieste sul mare. Storie di uomini e navi

Processo alla barbarie per non dimenticare

Monfalcone 1918-2018: cent’anni di storia

Gesuiti a Trieste

B come Beatles

Tito spiato dagli inglesi

Italo Svevo. Itinerari triestini/Triestine Itineraries

La genesi dell’idea di Mitteleuropa

Antonio Santin, un vescovo del Concilio Vaticano II

Aurelio Andreoli e il Centro Culturale Veritas di Trieste